short term loans .
Buy Kamagra With Paypal
Procedure per la discussione della Tesi di Laurea
La presente sezione è dedicata agli allievi Immatricolati ai Corsi Accademici di I e II Livello che intendono richiedere l'approvazione dell'argomento di Tesi e la Discussione della Prova Finale. Per meglio semplificare le procedure di lettura è possibile visionare il seguente documento anche in formato .pdf cliccando sul seguente Link >> (Guida Procedure richiesta Tesi di laurea). E' stata predisposta un'apposita sezione del sito contenente tutti i moduli per ottemperare alle sottoindicate procedure, raggiungibile dal seguente Link icon MODULI, GUIDE E MANUALI PER LE TESI DI LAUREA

PROCEDURE PER LA RICHIESTA DELLA TESI DI LAUREA

1. RIFERIMENTI NORMATIVI INTERNI

• Statuto del Conservatorio;
• Regolamento Didattico Generale;
• Delibere del Consiglio Accademico;

2. PROVA FINALE

1. Alla prova finale dei Trienni sono attribuiti 6 CFA.
2. Alla prova finale dei Bienni sono attribuiti 9 CFA.
3. Le modalità di svolgimento e di valutazione della prova finale sono disciplinate nei regolamenti dei corsi di studio.
4. La prova finale ha la funzione di evidenziare le competenze acquisite dal candidato durante il percorso formativo.
5. La prova finale è costituita da una parte interpretativo-esecutiva svolta nell'indirizzo caratterizzante del corso di studi e dalla discussione di un elaborato di adeguato valore artistico-scientifico:
a. la parte interpretativo-esecutiva consiste nell'esecuzione pubblica di un programma da concerto, concordato con il docente della disciplina di Prassi Esecutiva e Repertorio, della durata minima di 30 minuti e max 60 minuti;
b. la seconda parte della prova consiste nella discussione di un elaborato scritto prodotto dallo studente entro i termini fissati dal regolamento del corso di studi; per l'illustrazione e la discussione dell'elaborato lo studente può avvalersi liberamente di adeguati supporti anche multimediali;
6. La prima parte dell'esame, ossia la prova esecutiva, sarà preparata dal candidato con la supervisione del proprio Docente di Disciplina Principale (Prassi esecutiva e repertorio);
7. La seconda parte dell'esame, ossia l'elaborato scritto (tesi finale), sarà preparato dal candidato sotto la supervisione di un docente RELATORE che può essere lo stesso docente di prassi o altro docente di area teorica. Lo studente ha anche facoltà di avvalersi di un eventuale Correlatore, individuato tra i docenti dell'Istituto. L'elaborato dattiloscritto (trascrizione, saggio, analisi, studio critico ecc., anche non riferito alla prova esecutiva) può:
a. approfondire i contenuti della prova esecutiva sotto il profilo musicologico;
b. approfondire un argomento di interesse musicologico in una delle discipline teoriche sostenute nel piano di studi (organologia, storia e storiografia della musica, storia del teatro etc.);
c. approfondire un argomento di interesse metodologico (area metodologia dell'insegnamento);
d. approfondire un argomento di interesse analitico-compositivo (area metodologia dell'analisi);

3. CRITERI DI AMMISSIONE

1. Lo studente è ammesso a sostenere la prova finale dopo avere maturato tutti i crediti previsti dal piano degli studi.

2. All'esame finale si è ammessi previo il superamento di tutti gli esami previsti dal piano di studi, con la certificazione dei crediti acquisiti, l'assolvimento dei debiti previsti e il regolare pagamento delle tasse e i contributi di iscrizione e frequenza.

 

Gli allievi iscritti ai Trienni di I Livello che, alla data della prova finale, non hanno sostenuto l'esame di Maturità (Diploma Scuola Secondaria Superiore) non possono sostenere l'esame finale (D.P.R. 212/2005).
3. La partecipazione all'esame finale avviene tramite iscrizione obbligatoria a domanda dello studente, presentata nei modi e nei tempi stabiliti dall'I.S.S.M.Tchaikovsky e regolamentati di seguito nella presenta guida.
4. Per i TRIENNI lo studente che abbia maturato 150 CFU ha diritto a richiedere la tesi secondo le disposizioni di seguito indicate.
5. Per i BIENNI, lo studente che abbia maturato 80 CFU ha diritto a richiedere la tesi secondo le disposizioni di seguito indicate.

4. DISPOSIZIONI PER STESURA E CONSEGNA PROVA FINALE

4.1 Domanda di Approvazione Prova Finale
1. Lo studente che abbia raggiunto i CFA utili per richiedere la tesi di cui ai due comma precedenti, almeno 3 mesi prima della sessione in cui ipotizza di poter sostenere la prova finale, concorda il programma d'esame, ossia programma prova esecutiva e argomento discussione tesi, rispettivamente con il docente di prassi e con il relatore ed eventuale correlatore. Dopo aver concordato il programma lo studente compila la Domanda di Approvazione Prova Finale" - MOD. L01 - (da reperire in segreteria o sul sito istituzionale www.altaformazionemusicale.it), che deve essere presentata direttamente alla Segreteria Didattica, oppure inviata per FAX (al n. 0968.92.38.54), oppure inviata per posta al seguente recapito: Al Direttore del Conservatorio I.S.S.M. "P.I.Tchaikovsky" - Via Ammiraglio Sirianni, 35 - 88047 Nocera Terinese (Cz). Nella domanda, lo studente indicherà il titolo della tesi (anche provvisorio), il programma della prova esecutiva (anche provvisorio), il docente relatore, l'eventuale correlatore e il docente preparatore per la prova esecutiva. Nel caso in cui la prova finale prevede l'accompagnamento di altri strumentisti (es. pianoforte), lo studente dovrà provvedere a reperirlo sotto la sua responsabilità;
2. Il Consiglio Accademico prenderà visione della domanda e provvederà ad approvare o non approvare l'argomento e il programma d'esecuzione, entro max 30 giorni dalla presentazione della domanda.
3. In caso di non approvazione lo studente dovrà concordare un altro argomento e un altro programma;
4. In caso di approvazione, lo studente inizierà a lavorare sia per la prova esecutiva e che per la stesura della tesi; la Segreteria invierà allo studente:
a. il logo del Conservatorio;
b. il frontespizio da apporre sull'elaborato scritto;
c. il frontespizio da apporre sul programma esecutivo.
È fatto assoluto divieto di utilizzare il logo e il frontespizio in altri elaborati redatti senza autorizzazione scritta del Conservatorio di Nocera Terinese;
5. L'elaborato di tesi deve essere redatto secondo precise norme redazionali, cui si rinvia all'Appendice 1 "NORME PER LA REDAZIONE DELLA TESI";
6. Il programma per la prova esecutiva deve essere presentato secondo precise indicazioni, cui si rinvia all'Appendice 2 "NORME PER LA REDAZIONE DEL PROGRAMMA ESECUTIVO".

4.2 Domanda Discussione ed Esecuzione Prova Finale

1. Terminata la stesura della tesi e la preparazione per la prova esecutiva, previa approvazione del/i docente/i (relatore e correlatore), il candidato compila la domanda di "Discussione ed Esecuzione Prova Finale" - MOD. L02 - (da reperire in segreteria o sul sito istituzionale www.altaformazionemusicale.it), in cui indicherà programma esecutivo e titolo della tesi definitivi. La suddetta domanda deve essere consegnata in segreteria almeno minimo 15 giorni prima della data di inizio della sessione di laurea, consegnata a mano, via fax o via posta. Oltre tale data il candidato decade dal diritto di sostenere la tesi. Potrà presentare nuovamente domanda nella sessione di laurea immediatamente successiva;
2. Per quanto riguarda la Tesi, in allegato alla Domanda di Discussione ed Esecuzione Prova Finale, il candidato depositerà:
a. alla segreteria: due copie del lavoro su supporto informatico - MOD. L04 - (CD-ROM, DVD o simili) sia in formato .doc che .pdf; e due copie in formato cartaceo, di cui una verrà poi depositata nella Biblioteca d'Istituto e l'altra verrà conservata agli atti nel fascicolo personale del laureando;
b. al docente relatore una copia in formato cartaceo;
c. all'eventuale correlatore una copia in formato cartaceo;
Tutte le copie depositate in formato cartaceo dovranno essere debitamente firmate dal candidato, dal relatore e dall'eventuale correlatore;
3. Per quanto riguarda il Programma Esecutivo, in allegato alla Domanda di Discussione ed Esecuzione Prova Finale, il candidato depositerà - MOD. L03 - :
d. alla segreteria: una copia in formato cartaceo, che verrà conservata agli atti nel fascicolo personale del laureando;
e. al docente di prassi una copia in formato cartaceo;
Tutte le copie depositate in formato cartaceo dovranno essere debitamente firmate dal candidato e dal docente di prassi;
4. Una volta depositata la "Domanda di Discussione ed Esecuzione Prova Finale", le date per le sedute di laurea saranno calendarizzate e pubblicate all'albo dell'istituto, con i nomi dei candidati che avranno presentato in segreteria domanda di discussione tesi;
5. La domanda d'esame è valida solo per la sessione d'esame richiesta. Lo studente non ammesso all'esame finale, o che non si presenti all'esame finale, o che non lo superi, dovrà ripresentare la domanda per una successiva sessione;
6. Le sessioni di laurea sono 2: una estiva e una autunnale. Il Consiglio Accademico ha la facoltà di deliberare eventuali sedute straordinarie nella sessione invernale.
7. L'allievo che intende rinunciare alla discussione della Tesi nella seduta richiesta dovrà inviare apposita rinuncia secondo il Modulo L05 - MOD. L05.

5. VALUTAZIONE VOTO FINALE DI LAUREA E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLA TESI

1. Il voto finale è espresso in centodecimi, con eventuale lode. Non può essere inferiore alla media ponderata (vedi ALLEGATO 1), rapportata a centodieci, delle votazioni conseguite nell'intero percorso formativo in funzione dei CFA acquisiti e delle diverse tipologie di attività formative. La media ponderata viene arrotondata per eccesso o per difetto all'intero più vicino: dallo 0,50 compreso in poi si arrotonda all'intero superiore; fino a 0,49 si arrotonda a quello inferiore (es: 98,50 si arrotonda a 99; 102,49 si arrotonda a 102). La media ponderata dei voti, espressa in centodecimi, può essere integrata, dalla commissione della prova finale, con un punteggio aggiuntivo fino a 10 (dieci) punti. L'eventuale lode deve essere assegnata all'unanimità dalla commissione. Per poter ambire all'assegnazione della lode lo studente deve aver sostenuto almeno 3 esami con lode.

2. La commissione può attribuire, con decisione unanime, la "menzione d'onore" o altre forme di riconoscimento accademico;
3. Per la valutazione della tesi, la Commissione terrà conto di:
a. rigore metodologico nell'iter progettuale seguito;
b. capacità critiche del candidato;
c. profondità delle conoscenze;
d. qualità complessiva del progetto in rapporto al valore dei contributi emergenti;
e. completezza del progetto nelle diverse parti;
f. capacità espositiva durante l'esame finale.
4. La commissione, in presenza di lavori ed esecuzioni particolarmente valevoli e meritevoli, ha facoltà di segnalare a case editrici e discografiche, anche convenzionate con l'Istituto stesso, i suddetti lavori per fini incisione/pubblicazione degli stessi.
5. Nel caso in cui la tesi o la prova esecutiva siano giudicati insufficienti, l'esame non sarà superato e il candidato dovrà presentare una nuova domanda di iscrizione alla prova finale.

6. LA COMMISSIONE

1. La Commissione della prova finale è nominata dal Direttore ed è formata da un numero dispari di componenti, non inferiore a cinque.

2. La Commissione è presieduta dal Direttore o da un suo delegato e deve comprendere il relatore e almeno un altro docente della disciplina o delle discipline principali della Scuola frequentata. Il direttore può nominare come componenti della commissione della prova finale membri non appartenenti al corpo docente del Conservatorio, quali esperti di chiara fama.

7. CONSEGUIMENTO DEL TITOLO

1. Il titolo di studio è conferito previo superamento della prova finale.
2. Lo svolgimento delle prove finali di diploma accademico e l'atto della proclamazione del risultato finale sono pubblici.

3. L'Istituto rilascia, come supplemento al diploma, un certificato che riporta, secondo modelli conformi a quelli adottati dai paesi europei, le principali indicazioni relative al curriculum seguito dallo studente per conseguire il titolo stesso.

8. IMPEDIMENTI

Nel momento in cui il candidato presenta la domanda di "Discussione Tesi" la direzione amministrativa provvederà a effettuare i controlli sulle tasse dovute. Qualora si riscontrino inadempienze il candidato dovrà provvedere al pagamento, con mora, delle tasse dovute. Diversamente il candidato non verrà ammesso alla seduta di laurea.

icon MODULI, GUIDE E MANUALI PER LE TESI DI LAUREA